+39 391 3576678

Chirurgia protesica del ginocchio

Protesi totale di ginocchio

La protesi totale di ginocchio è una procedura chirurgica che prevede la sostituzione della superficie articolare del ginocchio con una protesi di metallo e plastica di ultima generazione al fine di togliere il dolore e ristabilire la funzionalità del ginocchio.

 

L’artrosi del ginocchio è la patologia principale ed è caratterizzata dall’usura della cartilagine, uno strato di tessuto che ricopre le articolazioni.

 

La causa dell’usura dell’articolazione del ginocchio è spesso sconosciuta e legata all’avanzare dell’età. Altre patologie che possono portare all’artrosi del ginocchio sono gli esiti di una frattura o un trauma, l’obesità’, attività lavorativa pesante, traumatismi ripetuti, l’artrite reumatoide oppure le infezioni.

 

L’intervento è indicato se il dolore è insopportabile e non risponde al trattamento farmacologico, la qualità della vita è peggiorata in modo significativo e le radiografie dimostrano la presenza di artrosi severa.

protesi-totale-ginocchio-prima

ARTROSI SEVERA GINOCCHIO DESTRO

protesi-totale-ginocchio-dopo

PROTESI TOTALE GINOCCHIO DESTRO

Navigazione computerizzata

La navigazione computerizzata è uno strumento utilizzato nell’esecuzione dell’intervento chirurgico di protesi totale di ginocchio.

 

Attraverso l’utilizzo di dispositivi intraoperatori collegati ad un computer, il chirurgo è in grado di eseguire i tagli ossei con maggiore accuratezza e impiantare le componenti protesiche nella posizione ottimale, personalizzando la procedura chirurgica sulle caratteristiche anatomiche del paziente.

 

Il risultato di questo sistema innovativo è un migliore allineamento dell’arto operato, minore perdita ematica, rapido recupero articolare e maggiore soddisfazione del paziente.

 

La navigazione computerizzata ha dimostrato nella letteratura mondiale di aumentare la sopravvivenza della protesi rispetto alle tecniche convenzionali.

Protesi parziali di ginocchio

La protesi parziale o mono compartimentale è una procedura chirurgica che permette la sostituzione protesica di un solo compartimento del ginocchio. Esistono tre compartimenti del ginocchio: mediale, laterale e femoro-rotuleo.

 

Le cause dell’usura di un singolo compartimento sono è spesso sconosciuta e legata all’avanzare dell’età. Altre patologie che possono portare all’artrosi del ginocchio sono gli esiti di una frattura o un trauma, l’obesità’, attività lavorativa pesante, traumatismi ripetuti, l’artrite reumatoide oppure le infezioni.

 

I vantaggi di questo intervento rispetto a una protesi totale di ginocchio sono:

 

  • Operazione più piccola
  • Incisione minore
  • Lunghezza del ricovero minore
  • Recupero più rapido
  • Migliore movimento del ginocchio
  • Minore fisioterapia
  • Maggiore attività
  • Revisione chirurgica semplice

 

L’intervento è indicato se il dolore è insopportabile e non risponde al trattamento farmacologico, la qualità della vita è peggiorata in modo significativo e le radiografie dimostrano la presenza di artrosi severa.

 

I pazienti cui è consigliato questo intervento sono quelli con:

 

  • Età superiore ai 55 anni
  • Sintomatologia specifica in un unico compartimento del ginocchio
  • Artrosi localizzata in un solo compartimento alle radiografie

Revisione protesica di ginocchio

La revisione di protesi di ginocchio consiste nella rimozione di una o tutte le componenti protesiche già presenti nel ginocchio e l’impianto di un’altra protesi.

 

Le cause di revisione protesica sono:

 

  • La mobilizzazione asettica
  • L’infezione
  • Il dolore
  • L’usura delle componenti
  • L’instabilità
  • La rigidità

 

Il paziente viene sottoposto ad un’attenta valutazione clinica e radiografica. Spesso è necessario eseguire esami ematici mirati e altre indagini diagnostiche quali TAC e scintigrafia ossea. Una protesi dolorosa non va mai trascurata poiché le conseguenze per il paziente potrebbero essere drammatiche.

MOBILIZZAZIONE PROTESI GINOCCHIO SINISTRO

REVISIONE TOTALE PROTESI GINOCCHIO SINISTRO

Prenota una visita con il Dr. Regazzola

CONTATTAMI