+39 391 3576678

Protesi d’anca per via anteriore: la giusta scelta

La via anteriore all`anca si dimostra essere l`approccio di scelta per l`impianto della protesi d`anca.

 

 

Il Dr Regazzola si e` recentemente recato insieme ad altri eccellenti chirurghi internazionali a Houston, in Texas USA per il VII meeting sulla via anteriore all`anca dell`ICJR (Interantional Congress for Joint Reconstruction).

 

La via d`accesso anteriore consiste nell`incisione nella parte anteriore dell`anca. L`impianto protesico avviene attraverso una tecnica accurata che rispetta i gruppi muscolari.

 

 

Perche` scegliere la via anteriore?

 

• Rapido recupero dopo l`intervento

I pazienti camminano gia` dopo qualche ora dall`intervento con un movimento fluido e molto naturale.

 

• Meno dolore
Siccome i muscoli non vengono tagliati durante l`intervento, il dolore ` significativamente ridotto

 

• Riduzione del tasso lussazione
La protesi per via anteriore preserva le strutture capsulari posteriori e i muscoli, ottenendo una maggiore stabilita` e riduzione del rischio di lussazione.

 

Quali pazienti sono indicati per l` accesso anteriore?

 

I pazienti per i quali e` indicata la via anteriore sono quelli che possiedono una bona qualita` ossea e hanno un peso controllato. L`eta` del paziente non e` un fattore limitante per l`intervento.

 

La protesi dell`anca per via anteriore non e` indicata nei pazienti obesi, affetti da displasia dell`anca o deformita`post-traumatiche del femore o dell`acetabolo, oppure i pazienti con una massa muscolare imponente.

 

Se soffri di artrosi dell`anca e desideri avere maggiori informazioni sulla via anteriore dell`anca contattami via mail al info@gianmarcoregazzola.it